12 Novembre 2019
Il nostro regolamento
percorso: Home

Regolamento 2019-2020


REGOLAMENTO 2019-2020 ESSENCE YOUNG VOLLEY LISSONE

Il presente Regolamento dovrà essere sottoscritto all’atto dell’iscrizione, dall’allievo (se maggiorenne) e dai genitori o da chi esercita la potestà genitoriale (se minorenne). Il Regolamento contiene una serie di norme che dovranno essere rigorosamente osservate dai Genitori e dagli allievi iscritti alla Società sportiva, per evitare in seguito inutili polemiche e incomprensioni.

Art. 1 - PRESENTAZIONE

Per la Stagione Sportiva in corso Young Volley Lissone propone l’iscrizione alle seguenti categorie:

•Libera Mista
•II Divisione (Prima Squadra FIPAV)
•III Divisione (Seconda squadra FIPAV)
•Under 16 (Terza Divisione Under 20)
•Under 14
•Under 13
•Under 12
•Minivolley
•Primovolley

Ci sarà la possibilità, per alcune categorie, di svolgere più campionati e più categorie.

Per poter partecipare ai campionati ogni squadra È TENUTA a iscrivere un arbitro e un segnapunti. La mancanza di arbitro e/o segnapunti diverrà condizione per la NON ISCRIZIONE ai campionati.
La mancanza di arbitro e/o segnapunti alle partite porterà alla perdità della gara a TAVOLINO con seguenti PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI di cui all’art. 18.

Art. 2 – DURATA

Le attività avranno inizio, secondo il calendario stabilito dalla società in collaborazione con i singoli staff tecnici, l’ultima settimana di agosto e termineranno il 30 maggio. Ulteriori date (allenamenti, tornei, ecc) saranno concordate assieme all’allenatore.

Art. 3 - ISCRIZIONE

Tutte le iscrizioni si riceveranno online compilando il form di iscrizione con tutti i dati dell’atleta e dei genitori (se l’atleta è minorenne) sul sito https://www.youngvolleylissone.it, sottoscrivendo anche la liberatoria per l’utilizzo delle immagini e dei video che saranno effettuati a scopo societario e didattico.

La Società si prenderà la facoltà di accettare o declinare l’iscrizione dell’atleta in essere.

Art. 4 - QUOTA E RIDUZIONI

La quota d’iscrizione è 350 € annuale (30 € di quota associativa compresa) dall’under 12 in su da versare in un’unica soluzione al terzo allenamento stagionale per l’atleta o in due rate (prima rata 70% entro al terzo allenamento stagionale per l’atleta, seconda rata entro e non oltre i 30 giorni dal pagamento della prima rata (salvo accordi con la Società)

Minivolley 250 € annuale (bisettimanale) 180 € (monosettimanale) da versare in un’unica soluzione entro e non oltre il 30 settembre (salvo accordi con la Società)

Se si procede all’iscrizione di un secondo figlio/a la seconda quota (detratta la quota associativa di 30 €) sarà ridotta del 20%, per il terzo figlio del 25% (detratta la quota associativa di 30 €) solo fino all'under 12.

Qualora ci fosse un ingresso ad anno in corso la quota che sarà da versare verrà calcolata dalla data di ingresso dell’atleta.

Il mancato pagamento della quota associativa entro E NON OLTRE le date prestabilite porterà automaticamente l’atleta a perdere il diritto di partecipare ad allenamenti e partite ufficiali presso la Società YOUNG VOLLEY LISSONE fino al saldo della quota . Le quote già versate non saranno restituite.

Art. 4 bis – PREISCRIZIONE

Al termine della stagione sportiva verrà richiesta una preiscrizione per valutare e organizzare al meglio la stagione successiva.

La quota di preiscrizione versata NON sarà rimborsata, fatto salvo la mancata composizione della squadra.

Segnalazione Collaborazione

Chiunque segnali il nominativo di una potenziale collaborazione, in caso di accordo riceverà uno sconto del 20% sulla quota d’iscrizione ogni 500,00 Euro di erogazione liberale ricevute.


Art 4. Ter – CAUZIONI

Nella quota è prevista anche una cauzione di € 30,00 che sarà restituita qualora si verificassero ENTRAMBE le situazioni:
- La divisa deve essere restituita pulita, senza segni, macchie o aloni, segni distintivi del capitano e qualunque altro tipo di problema non riscontrato alla consegna del materiale

- La restituzione del materiale deve avvenire ENTRO E NON OLTRE il 30 settembre
della stagione in corso


Art. 5 - LA QUOTA COMPRENDE

corso pallavolo
spese federali
assicurazione FIPAV
guida tecnica delle squadre da parte di allenatori qualificati
convezione agevolata con un centro fisioterapico

In caso si abbandono durante l’anno sportivo la quota non verrà restituita

Art. 6 - METODI DI PAGAMENTO

Il pagamento dovrà essere effettuata tramite contanti / assegno direttamente al dirigente di squadra, che ritirerà eventualmente anche la ricevuta di bonifico (se non allegata al momento dell’iscrizione).

DATI VERSAMENTO

Codice IBAN: IT 66R 0521 633270 0000 0000 3774
Intestazione: A.S.D. Young Volley Lissone
Causale: nome e cognome dell’atleta, adesione stagione xxxxx

Art. 7 - ABBIGLIAMENTO

A tutti gli iscritti verrà fornito un kit obbligatorio A PAGAMENTO:

MINIVOLLEY

KIT FORMATO DA 2 T-SHIRT, SACCA E PANTALONCINI


ALTRE SQUADRE

TUTA RAPPRESENTANZA
KIT ALLENAMENTO (DUE T-SHIRT)
KIT PRE-GARA (UNA MAGLIETTA)
BORSA/ZAINO
PANTALONCINI DA GARA
CALZETTONI

La maglietta da gara verrà fornita dalla società dietro pagamento cauzione di 30 € che verrà restituita all’atto della riconsegna della stessa.

Durante tutte le attività della propria squadra (allenamento, partita, ecc.) è obbligatorio presentarsi con gli indumenti in dotazione. In caso di presentazione con maglie differenti dal kit in dotazione, o maglie con loghi che ricordano altre squadre o Società comporterà l’abbandono del terreno di gioco. In caso di rifiuto di abbandono la Società si avvarrà dei provvedimenti disciplinari di cui all’art. 16 del presente regolamento.

Art. 8 - VISITA MEDICA

Tutti gli atleti dovranno esser forniti di certificazione medica (certificato pediatra, di buona salute o agonistico secondo le varie categorie). Chi non si sottopone alla visita medica o chi ha la certificazione scaduta verrà fermato da ogni attività (allenamenti e partite) fino all’effettivo adempimento. Per essere ammessi all’ allenamento o alla partita ed essere considerati idonei, tale certificazione dovrà essere presentata in formato cartaceo in palestra ai diretti interessati (Allenatori e dirigenti).
In caso di smarrimento l’atleta verrà considerato “non idoneo” alla partecipazione delle attività.

Art. 9 - NULLA OSTA PER ALLENAMENTO A FINE STAGIONE

Il nulla-osta per lo svolgimento di allenamenti e/o amichevoli presso altra società verrà rilasciato dietro espressa richiesta, o dell’atleta, o della famiglia, o da parte della società terza, solo a termine della stagione sportiva.

Con il rilascio del nulla-osta la Società Young Volley Lissone viene sollevata da qualsiasi tipo di responsabilità su eventuali infortuni o danni occorsi all’atleta nel corso delle attività presso la società terza.

Il nulla-osta non permette assolutamente all’atleta la partecipazione ad alcuna gara ufficiale e/o al tesseramento presso la società terza, salvo che appartenente a diversa federazione sportiva.

Al termine della stagione potranno essere richiesti dei nulla osta per provare presso altri Enti sportivi.

Sarà concesso un solo Nulla Osta alla volta e sarà valido SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per la data richiesta. Non saranno concessi Nulla Osta per periodi differenti dalla singola giornata.

In caso di concomitanza con partite, allenamenti e tornei, o qualunque altro evento organizzato dalla Società il Nulla Osta NON sarà erogato.

In ogni caso sarà la Società a decidere in merito all’assegnazione del Nulla Osta.

Art. 10 - VINCOLO ATLETI/E

Con l’iscrizione all’attività per la stagione sportiva si stabilisce un vincolo tra Società ed atleti/e con le modalità stabilite dalla Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV).

Il vincolo FIPAV è annuale fino al compimento del 13° anno, dal 14° anno il vincolo ha validità decennale fino al 24° anno di età. Il seguente svincolo sarà annuale dal compimento del 34° anno in avanti.
Tale vincolo è stabilito dal Regolamento FIPAV.

Lo scioglimento del vincolo può avvenire solo nei casi previsti dal Regolamento FIPAV.

Qualora un atleta manifesti la volontà di svincolarsi, la Società provvederà alla cessione ovvero al prestito secondo le procedure e le tempistiche previste dalla Federazione e secondo le valutazioni del Consiglio Direttivo.

In riferimento al prestito quindi, appare naturale che non possano essere effettuate costrizioni o forzature, mentre le tutele appaiono altrettanto naturali e legittime.

Art. 11 – RESPONSABILITÀ

YVL declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni subiti dagli atleti all’interno dei campi da gioco e dagli spogliatoi delle palestre comunali.

Gli allenatori/dirigenti, si ritengono responsabili degli atleti esclusivamente dal loro ingresso negli spogliatoi per la preparazione all’attività sportiva, in presenza dell’allenatore/dirigente, e sino all’uscita dagli stessi dopo il termine dell’attività.

Qualora gli atleti entrassero indebitamente negli spogliatoi o in campo in assenza dell’allenatore/dirigente, la società si ritiene sollevata da ogni responsabilità e la stessa ricadrà sui genitori inadempienti/inosservanti.

Art. 12 - COMPORTAMENTO

Ogni atleta è tenuto a partecipare agli allenamenti, disputare le partite, rispettare date, orari, luoghi, modalità e indicazioni stabiliti dalla Società.

Gli atleti sono inoltre tenuti a rispettare le decisioni prese dall’allenatore e dai dirigenti e a comportarsi di conseguenza. In occasione degli allenamenti l’atleta deve presentarsi puntualmente, arrivando almeno dieci minuti prima dell’inizio (fatto salvo ogni accordo previsto con l’allenatore).

L’atleta, durante gli allenamenti e le partite sia ufficiali che amichevoli, dovrà tenere un comportamento educato, sportivo, leale e riguardoso nei confronti di compagni, allenatori, dirigenti, arbitro, avversari e pubblico senza mai reagire ad eventuali provocazioni.

Avvisare sempre allenatore o dirigente se dovessero accadere episodi antisportivi.

Verrà gravemente valutato chi, con indisciplina e comportamenti violenti sia fisici che verbali, mette in difficoltà o compromette l’attività ed i risultati della propria squadra: in tali casi l’atleta potrà essere sospeso temporaneamente da tutte le attività e, a seconda della gravità del caso, espulso dalla Società senza che nulla gli sia dovuto.

E’ dovere di ogni atleta avvertire, personalmente e per tempo, il proprio allenatore per eventuali assenze dagli allenamenti o dalle gare, deve inoltre avvertire la Società in caso di situazioni che compromettano la propria partecipazione all’attività sportiva.

Le atlete/i convocate/i alle partite devono essere sempre puntuali all’orario stabilito e in caso di impossibilità improvvisa, dovranno avvisare subito, telefonicamente l’allenatore o il dirigente.
Non necessariamente le atlete convocate devono entrare in campo. Sarà l’allenatore a decidere le modalità e le motivazioni con cui vengono prese determinate scelte.

L’atleta NON convocato o infortunato è tenuto a presenziare in palestra e gli impegni presi antecedenti il calendario saranno comunicati ai rispettivi allenatori. Per il resto gli impegni sono i giorni di allenamento e partite dettati dal calendario. Non sono ammesse dunque assenze

Per qualsiasi problema che dovesse sorgere nell’ambito dell’attività sportiva (partite, allenamenti ecc.), si invita le atlete/i e non i genitori a chiedere personalmente i chiarimenti del caso al dirigente della squadra o all’allenatore. I genitori meno interferiscono sul lavoro delle figlie/i, più le aiutano a crescere!

L’impegno scolastico riveste un’importanza fondamentale nell’attività di ogni ragazzo/a, ma anche la presenza costante agli allenamenti rappresenta un impegno assunto la cui inadempienza compromette anche l’attività di altre persone.

Ogni atleta è pertanto invitato ad organizzare il proprio tempo in modo tale da non compromettere né l’impegno scolastico, né l’attività sportiva.

L’impegno che si prende all’inizio della stagione, dovrà essere mantenuto fino al termine del campionato, pertanto si chiede a tutti, atlete/i e genitori, di valutare bene la scelta che viene fatta ad inizio della Stagione Sportiva, in modo da mantenere l’impegno che viene preso nei confronti delle compagne, allenatori e dirigenti dell’associazione: la pallavolo è uno sport di squadra e non un’attività singola che si può interrompere quando si vuole!

L’impegno degli allenamenti viene considerato preso anche durante le vacanze Pasquali e Natalizie. Durante questi periodi i giorni e gli orari potranno variare in base alla disponibilità della palestra. Durante questi periodi sono possibili amichevoli e tornei.

Tutti gli atleti devono collaborare alla sistemazione della palestra e delle attrezzature al termine di allenamenti e gare.

Palestra, spogliatoi, docce ed altre strutture ed attrezzature necessarie all’attività sportiva sono messe a disposizione da Enti Pubblici (Comune, Scuole, ecc.) e sono per noi indispensabili: si chiede di farne buon uso e non lasciare sporcizia di alcun genere.

Chi danneggerà qualsiasi attrezzatura, anche in occasione delle partite esterne, sarà tenuto a rispondere delle spese di riparazione o sostituzione.
In palestra è tassativamente vietato fumare, bere alcolici, usare il cellulare, chiacchierare durante gli allenamenti e usare linguaggi disdicevoli. L’uso del cellulare è consentito ESCLUSIVAMENTE in caso di ESTREMA NECESSITA’. I cellulari verranno presi in custodia da allenatori e dirigenti e saranno consegnati solo al termine della seduta d’allenamento.

In caso di infortunio avvertire subito e recapitare con sollecitudine, presso la Società stessa, il certificato medico rilasciato dal pronto soccorso.

I genitori o accompagnatori dovranno inoltre attenersi alle seguenti regole comportamentali:

- avvertire immediatamente di eventuali indisponibilità dell’atleta, l’allenatore o il dirigente del gruppo;
- è’ ammesso in palestra solo chi deve svolgere l’attività in quel giorno e in quell’orario, pertanto genitori ed estranei non dovranno entrare negli spogliatoi, fermarsi in palestra ed interferire durante gli allenamenti.
- nell’interesse dei propri figli, ai genitori viene chiesto in particolare di non dare mai esempi antisportivi protestando nei confronti degli arbitri, degli avversari e dell’allenatore.
- Qualora un genitore non possa portare il proprio figlio in stato di buona salute alle partite o agli allenamenti, onde evitare di fargli perdere tali opportunità, è bene trovare ulteriori soluzioni tramite allenatore, dirigente o compagni di squadra.

In caso di mancate inosservanze di quanto detto sopra la Società, l’allenatore e il dirigente potranno prendere sanzioni disciplinari, con particolare riferimento a quelle comportamentali.

Art. 14 – LA PARTITA

Alla partita potranno partecipare ESCLUSIVAMENTE atleti/e regolarmente tesserate, in regola con la visita medica e atleti/e che presenteranno il documento valido ai fini del riconoscimento da parte degli arbitri.
Chiunque fosse privo di documenti non sarà riconosciuto dall’arbitro, potrà fare riscaldamento con la squadra ma non potrà partecipare ai 10 minuti del riscaldamento ufficiale e alla partita finchè non venga esibito tale documento.

Art. 15 – L’ALLENATORE

L’allenatore è una figura fondamentale per la crescita di ogni atleta. Ha il dovere di fornire equamente i valori sportivi, psicologici, tecnici e tattici della pallavolo alla squadra ed è educatore nei confronti degli atleti.
Ha il potere decisionale sul gruppo sia durante gli allenamenti sia durante le partite. È l’unica figura autorizzata a decidere la rosa dei convocati, la formazione titolare, le riserve e i cambi.
Ha il dovere di farsi rispettare e fare rispettare le regole sia societarie sia le regole che deve imporre al gruppo. L’allenatore ha il diritto di prendere provvedimenti disciplinari perenni o per periodi nei confronti degli atleti in caso di inosservanze nei confronti del regolamento, dell’etica morale, dell’atteggiamento e comportamento, voglia di lavoro, impegno e quanto altro faccia parte dell’ambito sportivo. Il provvedimento può passare attraverso il semplice richiamo, l’allontanamento dell’atleta dall’allenamento fino all’esclusione dalla squadra.

Art. 16 – IL DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE

Il dirigente è una figura fondamentale per la crescita di ogni atleta e avrà il compito di aiutare l’allenatore nell’educazione degli atleti in allenamento e in partita e nel far rispettare le regole societarie.

Il ruolo di Dirigente Accompagnatore può essere ricoperto da genitori disponibili o da rappresentanti della Società e a lui sono affidati i seguenti compiti:
- Fare da tramite in tutti i rapporti tra Società, Squadra e genitori. Il genitore potrà interfacciarsi SOLO con lui in caso di problematiche o proposte varie.
- Sarà compito del dirigente mantenere contatti con l’allenatore e coadiuvarlo
- Seguire sempre la squadra nelle gare in casa e in trasferta e sedersi in panchina durante lo svolgimento della stessa.
- Essere sempre al corrente di quanto accade nella squadra, segnalare alla Società infortuni di rilevanza, e qualunque tipologia di informazioni riguardo la squadra che segue senza remare contro gli interessi della Società.
- Dare ai genitori le comunicazioni societarie.
- Verificare la disponibilità di tutti i convocati e comunicarlo all’allenatore.
- Si occupa della documentazione relativa alla gara (documenti atlete, documenti vari e si occuperà della redazione della distinta della partita).
- Accertarsi che gli atleti diano una mano nel montaggio e smontaggio del campo (salvo comunicazioni societarie).
- Nel giorno della gara dovrà svolgere funzioni organizzative, burocratiche, di rappresentanza e interfaccia con il direttore di gara e i Dirigenti della squadra avversaria, consegnare al direttore di gara i documenti delle atlete e le distinte e documentazioni firmati da lui e dal capitano.
- Al termine della gara ritirare dall’arbitro il referto di gara e i documenti, segnalare alla Società e all’arbitro gli infortuni di particolare rilevanza e accertarsi che vengano inseriti a verbale e a referto.
- Nelle partite in casa, assieme all’allenatore e agli atleti, sarà responsabile di tutte le operazioni utili allo svolgimento ottimale della gara, consegna le chiavi al direttore di gare dello spogliatoio a lui riservato, mettere a disposizione trespolo arbitrale, referto e tabellone.
- Dovrà anche essere a disposizione di atlete, genitori e allenatori ma NON per questioni tecniche, accoglierne eventuali richieste, verificare problemi e mancanze e comunicarle alla Società.
- Non dovrà interferire sulle scelte tecniche dell’allenatore e sulla gestione della squadra.
- Sarà suo compito interagire con le squadre avversarie in caso di spostamento gare, pur sempre in collaborazione con allenatore e Società.

Art. 17 – IL GENITORE, IL PARENTE E IL TIFOSO

La figura del genitore o del parente è molto importante per quanto riguarda l’aspetto EDUCATIVO dell’atleta che, al di fuori delle mura di casa, mostra quanto gli viene insegnato. Genitori, parenti e tifosi in palestra accettano di consegnare figli e atleti nelle mani di allenatori qualificati che, a loro volta, saranno anche i loro educatori. È SEVERAMENTE VIETATO INTERFERIRE CON I METODI EDUCATIVI DELL’ALLENATORE.
Il genitore, o chi ne fa le veci, avrà il compito di accompagnare l’atleta in palestra per tempo (vedi articolo 12) onde evitare di danneggiare atleta e squadra. L’allenamento e la partita cominciano nel momento in cui l’atleta mette piede in palestra e termina all’uscita dell’edificio e col beneplacito di allenatori e dirigenti che possono anche trattenere il suddetto atleta per motivi didattici ANCHE OLTRE il tempo previsto e senza alcun precedente avviso.
Genitori, parenti e tifosi siedono esclusivamente in tribuna, non devono interferire con le decisione di dirigenti, arbitri, Società e allenatore sulla gestione tecnica e didattica.
Il loro compito è quello di tifare e divertirsi in tribuna, tenere un comportamento consono alla vita sportiva ed educare a casa nella maniera corretta il giovane atleta in errore a livello comportamentale, accertarsi del suo impegno, lasciargli vivere con serenità la vita nel gruppo, sia nello spogliatoio, sia in campo, sia in panchina che è anch’essa una lezione di vita.
Per qualunque tipologia di lamentele è obbligatorio parlarne col dirigente di squadra che, a sua volta, collaborerà con allenatore e consiglio direttivo.
È assolutamente VIETATO entrare negli spogliatoi.
Qualunque tipologia di inottemperanza, minacce, colluttazioni, scorrettezza, atti maleducati, ecc sarà punita con un’ammenda fino a € 100,00 (cento) oppure con l’allontanamento nei confronti del soggetto inottemperante con la diffida ad avvicinarsi ai luoghi dove si svolgono le attività, nonché si procederà con la denuncia alle Forze dell’Ordine.

Art. 18 – PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In caso di provvedimenti disciplinari e multe nei confronti di atleti e/o genitori in tribuna la Società si avvarrà della facoltà di rivalersi sul/i diretto/i interessato/i che corrisponderanno, in prima persona, il valore inferto dal giudice Sportivo.

In caso di cartellini durante una competizione queste sono i corrispettivi dovuti alla Società:

Richiamo ufficiale (cartellino Giallo) - € 1
Penalizzazione (cartellino Rosso) - € 5
Espulsione (cartellino Giallo e Rosso con una mano) - € 10
Squalifica (cartellino Giallo e Rosso con due mani) - € 15

Per quanto riguarda i provvedimenti disciplinari comminati dal Giudice Sportivo queste sono le sanzioni che verranno corrisposti per ogni:
- Richiamo - € 1,00 che corrisposti dal diretto interessato
- Ritardo per ritardo messa a disposizione del campo - € 2,00 corrisposti dall’interessato causa di tale ritardo.
- Ritardo per mancanza refertista - € 5,00 corrisposti dal refertista ritardante
- Ritardo per mancanza Addetto al Defibrillatore - € 5,00 corrisposti dall’Addetto al Defibrillatore ritardante
- Ammonizione - € 5,00 da parte del diretto interessato
- Ammonizione con diffida - € 10,00 da parte del diretto interessato
- Diffida - € 10,00 da parte del tesserato o da parte delle persone direttamente o indirettamente interessate
- Squalifica – € 15,00 per ogni giornata di squalifica.
- Squalifica o sospensione da attività federali - € 2,00 per ogni giorno di sospensione
- Perdita a tavolino - € 50,00 che saranno corrisposti dai diretti interessati, pubblico, atlete assenti per mancanza di numero legale, ecc.
- Per ogni punto di penalizzazione - € 5,00 per la squadra coinvolta
- Multa Pecuniaria – L’importo sarà corrisposto dalle persone dirette interessate.
In caso di provvedimenti annullati la Società Young Volley Lissone provvederà alla restituzione dell’importo corrisposto.
NB: Il pagamento pecuniario dovrà essere corrisposto entro e non oltre la seconda giornata successiva alla data del provvedimento, pena la sospensione del diretto interessato alle attività della Società.

Art. 19 – POSSIBILITA’ DI PROMOZIONE

Durante l’anno gli atleti meritevoli avranno l’opportunità di salire di categoria per uno o più allenamenti e/o partite, ovvero per il resto della stagione.

Esso sarà un premio che la Società riconosce a chi ben si distingue per meriti sportivi, etici, comportamentali, ecc e sarà l’occasione per mettersi in luce e conoscere nuovi gruppi, nonchè avere nuovi stimoli.

In caso di necessità da parte della squadra militante la categoria superiore o inferiore, qualora la categoria nella superiore si presentino atlete che possono parteciparvi grazie ai limiti di età previsti dalle normative, sarà possibile richiamare uno o più atleti a completare la rosa.

Lo Young Volley Lissone invita caldamente gli atleti selezionati ad accettare queste opportunità di ambizione e di crescita, obiettivi principali della Società per quanto riguarda il futuro.

Art. 20 – PARTECIPAZIONE A TORNEI

Le atlete dovranno partecipare ai tornei organizzati dalla Società, ovvero ai tornei a cui la Società farà parte.

Le atlete potranno partecipare ai tornei organizzati da altri enti sportivi, anche senza autorizzazione e a proprio rischio e pericolo. La Società non si prende responsabilità in caso di infortuni durante tali tornei.

La Società PROIBIRA’ agli atleti di partecipare ai tornei extra societari qualora i giorni coincidano con eventi, tornei, partite e allenamenti organizzati dalla Società ovvero dalle squadre cui l’atleta viene vincolato.

Art. 21 – PARTECIPAZIONI A EVENTI

Prima, durante e dopo la Stagione la Società organizzerà eventi, attività, promozioni, manifestazioni varie e parteciperà ad eventi che la vedranno coinvolta e/o coinvolgeranno gli Sponsor. Gli atleti sono tenuti a partecipare ATTIVAMENTE alle attività. La non partecipazione a tali eventi sarà soggetta a provvedimenti che verranno presi dalla Società.


Art. 22- AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DATI PERSONALI

L’atleta o i genitori o chi ne esercita la patria potestà con la sottoscrizione del tesseramento acconsentiranno al trattamento dei propri dati per i motivi di seguito riportati:

- alla comunicazione dei dati personali per il tesseramento presso le rispettive Federazioni o enti di promozione sportiva e ad enti istituzionali (Regione, Provincia, Comune) per finalità direttamente connesse con l’attività svolta;

- alla comunicazione dei dati personali alla compagnia di assicurazione con la quale vengono stipulati contratti assicurativi per la copertura di rischi derivanti infortuni o responsabilità civile;
- alla comunicazione alla stessa assicurazione, a Federazione o Enti, se previsti dalla legge, di dati che potrebbero comprendere dati sensibili per aprire pratiche relative ad eventuali sinistri;

- all’utilizzo dell’immagine e/o voce in foto, riprese filmate e incisioni audio in occasione di momenti pubblici, al fine di documentare l’attività della Società; in immagini individuali e di gruppo per il sito internet (www.youngvolleylissone.it), riviste e quotidiani, social network vari, in foto ricordo, individuali e/o di gruppo ai sensi della legge 675/96.

- alla partecipazione del figlio/a minorenne a tutte le gare e trasferte inerenti il campionato di categoria, come da calendario ufficiale, ed alle eventuali trasferte per gare amichevoli inerenti la stagione sportiva.
Il trasporto verrà effettuato con autovetture private e, per quanto sopra declina ASD Young Volley Lissone da ogni responsabilità.

La non accettazione del trattamento dati renderà impossibile il tesseramento e la partecipazione ad ogni attività.

INFORMATIVA PRIVACY

Young Volley Lissone via Solferino 53 Lissone in qualità di titolare del presente trattamento, informa gli interessati che i loro dati personali, così come inseriti, verranno trattati secondo quanto specificato nella privacy policy di questo sito, quale informativa resa ai sensi dell’art. 13 D.lgs. n. 196/2003– e, a partire dal 25 maggio 2018, ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE 2016/679, consultabile al seguente link: https://www.youngvolleylissone.it/Informativa-privacy.htm




[Realizzazione siti web www.sitoper.it]